fbpx
Longo: «Qui per dimostrare il mio valore anche in Italia»
Longo: «Qui per dimostrare il mio valore anche in Italia»

Presentato alla stampa Longo, nuovo acquisto della Cremonese nel mercato di gennaio: «L’esperienza in Spagna è servita per migliorarmi, ora sono motivato per fare la differenza anche qui»

Ora è tempo di affermarsi in Italia. Questo il tema principale della conferenza stampa di presentazione di Samuele Longo alla Cremonese, attaccante classe ’92 ufficializzato ieri dall’Inter (arriva in prestito fino a giugno), che solo oggi potrà allenarsi per la prima volta con i nuovi compagni agli ordini di mister Rastelli. Nei primi sei mesi di questa stagione ha militato nell’Huesca, in Liga spagnola. «Siamo contenti di averlo con noi – ha affermato il dg Paolo Armenia in fase di introduzione -, lo conosco da tempo, avendo militato nel Piacenza ai tempi delle giovanili. Per noi ha le caratteristiche che ci servono per aumentare il tasso tecnico della nostra squadra, ha voglia di dimostrare il suo valore anche in Italia». E quindi, a 27 anni appena compiuti, tutto il popolo grigiorosso si augura che per lui sia arrivato il momento della consacrazione.

LA SCELTA – «Anzitutto voglio ringraziare la società e la proprietà per aver permesso il mio arrivo a Cremona – ha cominciato Longo in risposta alle prime domande dei giornalisti presenti al Centro Arvedi -, da tempo sapevo che mi sarei allontanato da Huesca. All’inizio ero vicino a restare in Spagna, poi non si è più fatto nulla e allora, saputo dell’interesse della Cremonese, non è servito molto tempo per concretizzare il trasferimento». Perché proprio i grigiorossi per rilanciarsi nel nostro calcio? Longo risponde così: «Una società di grande tradizione, sono contento. Sostanzialmente è stata una cosa veloce».

CALCIO SPAGNOLO – L’esperienza in Spagna durava dal 2016, quando fu girato dall’Inter in prestito al Girona in Serie B, poi a Tenerife (sempre in seconda serie) e infine all’Huesca, in Liga: «In questi anni mi sono trovato bene, ho fatto esperienza. Adesso, a 27 anni, voglio dimostrare il mio valore anche in Italia. La B spagnola non è dicerto inferiore alla nostra, forse qui c’è più contatto fisico e attenzione alla tattica, ma il livello è alto in entrambe le categorie». L’attaccante nella nostra Serie B non ha mai avuto modo di esprimersi, ma da italiano è naturalmente una categoria che ha sempre seguito con interesse: «La conosco da sempre, so bene qual è la differenza fra la Serie A e il campionato cadetto – ha dichiarato l’ex Cagliari e Frosinone –. Sono felice di essere qui oggi e sono molto motivato per fare bene». Per motivi burocratici solo in giornata effettuerà il primo allenamento con la squadra, ma ha già incontrato il mister: «Mi ha detto quello che si aspetta, ho molta voglia di dimostrare il mio valore».

presentazione longo cremonese con armenia

CARATTERISTICHE – L’utilizzo di YouTube per valutare gli investimenti è ormai una delle prassi per capire quali sono le caratteristiche, le skill di un giocatore. Longo negli ultimi anni ha dato la dimostrazione di essere un centravanti completo, in grado di segnare in qualsiasi modo: «Mi sento un attaccante completo, ma non tocca a me giudicarmi, io penso solo a dare tutto – ha raccontato il nuovo acquisto della Cremonese, che poi ha affrontato il tema più nel dettaglio –. Mi adatto bene ad ogni sistema di gioco, credo che le mie qualità risaltino maggiormente dentro l’area di rigore, ma sono un giocatore di movimento e posso giocare al fianco anche di grandi attaccanti». All’Inter, tuttora proprietaria del cartellino, non ha avuto modo di esprimersi: «Sono poco legato alla prima squadra, ho collezionato un paio di presenze e svolto qualche ritiro, nulla di più». In bocca al lupo, Samuele, per l’avventura in grigiorosso.


Dai nostro inviati Andrea Ferrari e Lorenzo Coelli
Ogni replica necessita della corretta fonte: CuoreGrigiorosso.com

Redazione
Redazione

Potrebbe interessarti anche: