fbpx
Le pagelle – Zanimacchia, che missile! Sernicola, ennesima conferma
Le pagelle – Zanimacchia, che missile! Sernicola, ennesima conferma

Le pagelle di Cremonese-Ternana, terminata 2-0: a segno Zanimacchia nel primo tempo e Di Carmine nella ripesa

SARR, voto 7
Gioie e dolori: alterna parate incredibili (l’uscita su Falletti, l’intervento di piedi su Agazzi) a uscite al cardiopalma (pagherà una cena a Sernicola). A conti fatti le prime superano di gran lunga le seconde. A volte esagera con il pallone tra i piedi e si attira il pressing avversario: SARRaginoso.

SERNICOLA, voto 7
Ormai sulla destra è una sicurezza. Attacca con costanza e a differenza di altre partite riesce anche ad arrivare sul fondo con puntualità grazie alla bella intesa con Bartolomei. Bene anche dietro, da segnalare una bella scivolata su Pettinari nel primo tempo e un incredibile salvataggio sulla linea di porta a metà ripresa, con il risultato ancora fermo sull’1-0.

BIANCHETTI, voto 6
In fase di impostazione è meno preciso di altre volte, quando viene sollecitato risponde presente. La sua esperienza è fondamentale nel guidare la difesa. Nella ripresa invece fatica di più, per fortuna quando Mazzocchi gli scappa alle spalle sbaglia clamorosamente la conclusione.

OKOLI, voto 6
Nel primo tempo la Cremo è molto alta e lui ha gioco facile: gli bastano due falcate per recuperare terreno sull’attaccante di turno. Nella ripresa viene sollecitato più spesso, quando deve respingere non è sempre sicuro e regala qualche palla di troppo alla Ternana.

VALERI, voto 6.5
La settimana di riposo gli ha fatto recuperare energie preziose. Torna a correre sulla sinistra e si prende un’infinità di falli. Costruisce belle triangolazioni con Gaetano e Buonaiuto, finisce con la testa fasciata a causa dell’ennesimo scontro di gioco.

BARTOLOMEI, voto 6.5
L’ennesima conferma che il suo ruolo è la mezzala. Gioca una partita di elevatissimo spessore tattico: mai un inserimento a caso, in continuo movimento, sempre propedeutico alle giocate dei compagni. Non è un caso che nel primo tempo Sernicola arrivi sempre sul fondo.

FAGIOLI, voto 6.5
Senza Castagnetti, ai box a causa di un piccolo problema, tocca a lui dirigere il traffico. Gioca una partita di grande personalità, assumendosi tutte le responsabilità del ruolo: non ha paura di farsi dare il pallone con l’uomo alle spalle e di chiamare il movimento dei compagni. Peccato per il gol clamorosamente sbagliato a metà primo tempo.

GAETANO, voto 6.5
Pecchia lo ripropone mezzala, come non capitava da un po’. Beneficia del nuovo ruolo, in mezzo al campo è più sollecitato e “dentro” la partita. Nella trequarti avversaria fa vedere buone cose, risponde bene anche in fase difensiva dove non tira mai indietro la gamba. Il secondo gol nasce da una giocata alla “Gaetano”: parte palla al piede, si accentra e tira, sulla respinta Di Carmine insacca.

ZANIMACCHIA, voto 7
L’approccio è buono, come quello di tutta la squadra. Sfonda un paio di volte sulla destra, attaccando con convinzione, poi a fine primo tempo sblocca il match con un bolide di prima intenzione dal limite dell’area: è il primo gol in grigiorosso e vale tre punti preziosi.

VIDO, voto 6
Schierato a sorpresa da prima punta, parte bene e si fa vedere con dei buoni numeri negli ultimi sedici metri dove slalomeggia come uno sciatore professionista. Fuori dall’area di rigore però fatica troppo, soffre la fisicità di Boben e Capuano.

BUONAIUTO, voto 7
Quando ha queste giornate è difficile fermarlo per chiunque. Ogni volta che tocca palla crea un pericolo, salta l’uomo con una facilità disarmante, peccato che gli manchi sempre un pizzico di precisione negli ultimi metri. Esce stremato dopo un quarto d’ora della ripresa.


Sono entrati:

DI CARMINE, voto 6.5
Dentro subito a inizio ripresa. Aiuta la squadra e si prende qualche fallo per fare rifiatare i compagni. Nel momento più complicato per la Cremo segna l’importantissimo gol del 2-0, anche per lui è il primo in grigiorosso.

VALZANIA, voto 6.5
Ingresso con il brivido: dopo cinque minuti perde palla e la Ternana pareggia. Il VAR però aiuta e il gol viene annullato per un fallo netto. Da lì inizia la sua solita partita, fatta di botte, rincorse e palle recuperate.

BAEZ, voto 6
Non al meglio, entra alto a destra a dare man forte alla squadra in fase di ripartenza. Ha poche occasioni per mettersi in mostra, in fase di possesso comunque non perde un pallone.

DELI, voto 6
Altro ingresso positivo per un giocatore che Pecchia sta recuperando un po’ alla volta. Se non verrà fermato da problemi fisici troverà sicuramente spazio nel corso del campionato.

CRESCENZI, sv.


L’allenatore:

PECCHIA, voto 7

Schiera la Cremo con un 4-3-3 che funziona: le catene sulle fasce e i continui dialoghi tra esterno, mezzala e terzino portano sempre a qualcosa di buono. Il 4-2-3-1 del secondo tempo dura pochi minuti perché vede la squadra in difficoltà e torna subito sui suoi passi, imbrigliando la Ternana. Cinque vittorie nelle prime sette giornate: what else?

Nicola Guarneri
Nicola Guarneri

Direttore Responsabile

Potrebbe interessarti anche:

Cremo-Legnago, Top&Flop dei grigiorossi

Cremo-Legnago, Top&Flop dei grigiorossi

Napoli-Cremonese 3-3, i top dell’amichevole

Napoli-Cremonese 3-3, i top dell’amichevole