fbpx
Le pagelle – Cremo, dove sei?
Le pagelle – Cremo, dove sei?

Le pagelle di Cosenza-Cremonese, terminata 2-0 per i padroni di casa: decidono Sciaudone e Rivière, la Cremo non scende mai in campo.

RAVAGLIA, voto 4.5
Errore pesante quello sul primo gol perché indirizza la partita nella direzione peggiore. Non dà mai sicurezza alla difesa, come quando va a farfalle su un cross a mezza altezza.

BIANCHETTI, voto 5
Tocca a lui adattarsi a giocare a destra. Ha di fronte un avversario brevilineo e rapido, il peggio che gli potesse capitare per caratteristiche: Baez gli scappa da tutte le parti. Riacquista sicurezza da centrale nel secondo tempo, quando ormai è tardi.

CARACCIOLO, voto 5
Prova a mettere qualche pezza qua e là ma i cosentini spuntano come i porcini a maggio. Ammonito, sarà squalificato contro la Salernitana domenica prossima.

TERRANOVA, voto 6
Non si meriterebbe di giocare in queste condizioni, eppure dà al tecnico la sua disponibilità per aiutare la squadra in un momento di difficoltà. Solo per questo merita la sufficienza.

MIGLIORE, voto 5
Baroni schiera la Cremo per sfruttare le sue discese. Non pervenuto in fase offensiva, dietro sbaglia totalmente posizione in occasione del secondo gol.

ARINI, voto 4.5
Frullato dal centrocampo cosentino, soffre il ritmo elevato del match che accentua i suoi limiti tecnici. Quando si abbassa il ritmo potrebbe diventare la sua partita prende un palo e viene sostituito.

CASTAGNETTI, voto 4.5
I centrocampisti del Cosenza gli sfrecciano ai lati come i motorini in centro a Roma. Non riesce a gestire il pallone nemmeno nel secondo tempo, quando i ritmi si abbassano.

VALZANIA, voto 4
Nel primo tempo è uno dei pochi a cercare di combinare qualcosa. Nel secondo tempo la Cremo avrebbe bisogno dei suoi cambi di ritmo invece sparisce dal campo, sbagliando scelte e tempi.

SODDIMO, voto 4
Inesistente nella prima frazione, nella ripresa dovrebbe portare esperienza e tecnica ma non gli riesce nulla: non rincorre l’uomo e non dà qualità alla manovra.

PALOMBI, voto 4.5
Prova a combinare qualcosa nel primo tempo sul binario sinistro. Quando la Cremo prende campo si riducono gli spazi per lui, che non trova mai il varco giusto.

CIOFANI, voto 5
La Cremo fatica a superare il centrocampo, figuriamoci a portargli palloni giocabili. Prova a giocare di fisico, evidenziando una condizione ancora precaria.

 

Sono entrati:

CERAVOLO, voto 5
Entra per aumentare il potenziale offensivo della Cremo. I grigiorossi alzano il baricentro ma di palloni giocabili ne arrivano pochi: quei pochi, comunque, li sbaglia.

GUSTAFSON, sv.

MOGOS, sv.

 

L’allenatore:

BARONI, voto 4
È così concentrato sulla Cremo e sul materiale a disposizione da dimenticarsi che in campo ci sono anche gli avversari: sceglie i due terzini più lenti in rosa per fronteggiare due schegge come Baez e Carretta. Punta sull’esperienza di Terranova per risollevare i grigiorossi ma il centrale è ancora lontano dalla forma migliore, non meritava di essere schierato in queste condizioni. Rivedibile anche la gestione dei cambi.

(credit foto: Andrea Rosito, che ringraziamo gentilmente per avercela concessa)

Nicola Guarneri
Nicola Guarneri

Direttore Responsabile

Potrebbe interessarti anche:

Napoli-Cremonese 3-3, i top dell’amichevole

Napoli-Cremonese 3-3, i top dell’amichevole