fbpx
Le pagelle – Cremo, difesa da horror. Solo Gaetano-Zanimacchia ci provano
Le pagelle – Cremo, difesa da horror. Solo Gaetano-Zanimacchia ci provano

Le pagelle di Crotone-Cremonese, terminata 3-1: la grinta dei calabresi ha la meglio su tutto. Grigiorossi sorpresi e surclassati

CARNESECCHI, voto 6
Partita difficile fin da subito, alcune uscite avventate mettono in brividi, ma è anche vero deve farlo per errori grossolani della sua difesa. Se il Crotone però non dilaga è merito suo e della mira sbagliata da parte degli avversari.

SERNICOLA, voto 5.5
Trova un Kargbo in giornata straordinaria, è chiaramente il migliore in campo. Sernicola, messo a dura prova, è il giocatore che sfigura meno tra i difensori grigiorossi.

MERONI, voto 5
Schierato all’ultimo per il forfait di Ravanelli del riscaldamento, soffre moltissimo la velocità e la tecnica degli avversari. Solitamente mette tanta grinta, questa volta non è abbastanza cattivo e commette errori superficiali.

RAVANELLI, voto 4
Pomeriggio da incubo per il difensore ex Padova, che perde ogni uno contro uno con Maric e Kargbo. In difficoltà estreme nel contenere gli avanti del Crotone. Prova completamente da dimenticare.

BAEZ, voto 4
È probabilmente il compleanno più amaro di sempre. Nel primo tempo sbaglia tutto quello che si può sbagliare, ma non solo: il filmato dell’autorete andrebbe mandato a Paperissima. Non vede mai Schnegg e Kargbo. L’assist per il bel gol di Zanimacchia non cancella una prova davvero complicata.

GAETANO, voto 6
L’unico che si salva dal disastro dello Scida. Gaetano si fa vedere in ogni situazione offensiva, con qualche numero dà fastidio al Crotone. Peccato per la rovesciata respinta da Festa e per i due diagonali finiti sul fondo.

CASTAGNETTI, voto 5.5
A centrocampo fa girare la squadra come può, anche per lui non è una delle giornate migliori.

FAGIOLI, voto 5
Non entra mai in partita, prosegue il momento negativo. Tocca pochi palloni, vanifica aperture che solitamente non sbaglia.

ZANIMACCHIA, voto 5.5
Segna un bel gol nel secondo tempo che prova a dare speranze alla Cremo, ma pesano troppo i gol divorati sia nel primo che nel secondo tempo. Tiri troppo blandi e/o imprecisi, così non va.

STRIZZOLO, voto 4.5
In attacco riesce a fare qualche buona sponda per mandare in porta i compagni, ma quando si tratta di appoggiare all’indietro sono guai: da un retropassaggio errato nasce il vantaggio di Kargbo.

BUONAIUTO, voto 4.5
Chi l’ha visto? Il Buonaiuto strappa-applausi che siamo abituati a vedere non esce fuori neanche per pochi minuti. Evanescente.


Sono entrati:

CIOFANI, voto 5
La Cremo della ripresa è tale e quale al primo tempo, non arrivano palloni giocabili in avanti. Ma lui stesso non riesce a dare la scossa sperata.

VALZANIA, voto 5.5
Stesso discorso per Ciofani: ruba qualche pallone e nulla più. La partita della Cremo non cambia, tantissimi errori individuali.

CRESCENZI, voto 5
Entra in un momento già molto complicato per la Cremo, non riesce a incidere. Ogni volta che ha il pallone tra i piedi, lo regala agli avversari.

GONDO, voto 5.5
Qualche sprint palla al piede e nulla più.

DI CARMINE, sv
Situazione ben compromessa al suo ingresso in campo.


L’allenatore:

PECCHIA, voto 5
Sceglie gli stessi undici che abbiamo visto contro il Cosenza, se non per Strizzolo al posto di Di Carmine. Nel riscaldamento perde Bianchetti per un problema muscolare e la coppia Meroni-Ravanelli fatica tantissimo contro un Crotone che (e si sapeva) giocava tutto in verticale con Marras e Kargbo imprendibili. Questa volta non paga la scelta di Strizzolo titolare, con in panchina Ciofani e Di Carmine. La squadra offre la peggior prestazione stagionale, ammattita dalla grinta del Crotone.

Andrea Ferrari

Caporedattore, Content Manager e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche: