fbpx
Le pagelle – Ciofani, doppietta per la salvezza. Arini, quanti errori
Le pagelle – Ciofani, doppietta per la salvezza. Arini, quanti errori

Le pagelle di Juve Stabia-Cremonese, terminata 1-2: due gol di Ciofani, uno per tempo, consentono ai grigiorossi di raggiungere la salvezza

RAVAGLIA, voto 6.5
La gran mole di gioco della Juve Stabia alla fine produce poche occasioni da rete. Quando è chiamato in causa però risponde sempre presente: eroico nell’uscita su Addae a fine primo tempo, reattivo sul tiro ravvicinato dello stesso centrocampista a metà ripresa. Nel finale dice no al diagonale di Rossi, prima dell’ininfluente gol a recupero inoltrato.

BIANCHETTI, voto 7
Forse non è il terzino più appariscente della categoria, però chi gioca dalla sua parte fa spesso brutta figura. Di Mariano è un giocatore di qualità (che ha pure punito la Cremo con la maglia del Novara) ma per rendersi pericoloso deve uscire dalla sua zona di marcatura. È sicuramente un giocatore dal quale ripartire l’anno prossimo.

RAVANELLI, voto 7
Stavolta “Rava” deve cavarsela da solo perché papà Terranova è squalificato. Spiega le ali e prende il volo, superando l’esame di maturità a pieni voti. Ennesima prestazione di livello, in cui si incolla all’attaccante e non lo fa respirare. Insuperabile anche quando viene puntato uno contro uno.

CLAITON, voto 6.5
Non dev’essere facile tornare a giocare dopo mesi di inattività, soprattutto in una gara così importante. Il capitano però gioca con la testa e sbroglia un paio di situazioni complicate. Mezzo voto in meno per il rischio corso nel primo tempo, quando stende Mallamo lanciato a rete.

CRESCENZI, voto 7
Un paio di chiusure su Canotto sono di alto livello. Qui però sorge il dubbio: perché l’esterno è stato libero di ricevere palla così facilmente? Alla fine i numeri gli danno ragione perché l’uomo non gli va mai via, la sua rapidità nasconde qualche errore di distrazione e di posizionamento in fase di copertura.

ARINI, voto 5.5
La partita storta capita a tutti, contro la Juve Stabia ci incappa il buon Mariano, eroe di mille battaglie. Parte male perdendo un pallone complicato nella metà campo grigiorossa, poi non si riprende più, sbagliando un’infinità di passaggi tra le urla di Bisoli. Non basta il (semi)assist per la seconda rete di Ciofani, nato dall’ennesimo tiro sbagliato. Stavolta il pollice giù tocca a lui.

CASTAGNETTI, voto 6.5
Uno scivolone in mezzo al campo gli costa l’ammonizione, un contrasto duro sulla caviglia dolorante fa il resto. Non illumina come al solito ma stringe i denti e riesce comunque ad essere decisivo calciando il corner che porta al gol di testa di Ciofani. Esce nell’intervallo, probabilmente per infortunio.

VALZANIA, voto 6
Al rientro dopo la squalifica, inizia arrancando perdendo il passo nelle prime due discese quando sbaglia l’ultimo passaggio. Non la sua miglior partita ma nel centrocampo statico della Cremo la sua corsa è fondamentale, anche se gioca al 70% delle sue possibilità.

ZORTEA, voto 6.5
Qualche volta insiste troppo palla al piede, tentando un dribbling in più, però alla fine riesce sempre a combinare qualcosa. Tutte le azioni pericolose portano la sua firma, è lui a conquistarsi il corner da cui nasce il gol di Ciofani.

CIOFANI, voto 8
Pronti via e porta in vantaggio la Cremo con una girata di testa delle sue, in anticipo sul primo palo. Il gol lo gasa e offre una prestazione a tutto tondo: bravo nelle sponde e a far salire la squadra, superlativo in difesa quando devia un corner velenoso che stava per beffare Ravaglia. Nella ripresa sembra non averne più ma si fa trovare pronto per siglare la sua prima doppietta in maglia grigiorossa mettendo la sua firma sulla salvezza.

PALOMBI, voto 5.5
Parte con il turbo sgasando sulla sinistra ma si intristisce quasi subito. In una partita di questo tipo dovrebbe sfondare ad ogni contropiede, invece gioca con il freno a mano tirato. Esce dopo un quarto d’ora della ripresa per far spazio a Mogos.

 

Sono entrati:

GUSTAFSON, voto 5.5
Ok, il dinamismo non è il suo forte e questo l’avevamo capito. Però la sua opposizione è troppo molle, in una partita così maschia fatica ad aiutare la squadra. Si limita a giocare di posizione, se non altro rispetta i dettami tattici.

MOGOS, voto 6.5
Entra con il dichiarato obiettivo di proteggere la fascia destra. Si piazza davanti a Bianchetti e lo aiuta in copertura, curando le sovrapposizioni di Ricci con prontezza e rapidità. È l’interprete perfetto per il ruolo che gli cuce addosso Bisoli.

GAETANO, sv.

 

L’allenatore:

BISOLI, voto 7
«Si può anche giocare meglio» aveva detto nel prepartita, non nascondendosi dietro i risultati ottenuti. Tutto vero, stasera però contavano i tre punti e quelli sono arrivati. Vince la scommessa-Ciofani, lasciato in campo seppur allo stremo delle energie. L’ex Frosinone ripaga con una doppietta che vale la salvezza con una giornata d’anticipo. Salvezza su cui è indelebile la firma di mister Bisoli.

Nicola Guarneri
Nicola Guarneri

Direttore Responsabile

Potrebbe interessarti anche:

Napoli-Cremonese 3-3, i top dell’amichevole

Napoli-Cremonese 3-3, i top dell’amichevole