fbpx
Le pagelle – Baez tuttofare. Gondo, che ingenuità
Le pagelle – Baez tuttofare. Gondo, che ingenuità

Le pagelle di Cremonese-Alessandria, terminata 2-1: segna Strizzolo nel primo tempo, Gaetano e l’ex Palombi nella ripresa. Espulso Gondo

CARNESECCHI, voto 5
Il primo tempo praticamente inoperoso forse lo fa raffreddare, perché al primo tiro prende gol bucando sul primo palo. Si riscatta solo parzialmente con una grande parata sul colpo di testa di Palombi.

CASASOLA, voto 5.5
Nel primo tempo è la Cremo a fare la partita, con l’Alessandria ovviamente rintanata in difesa. Lui gioca senza osare, preferisce crossare dalla trequarti invece che cercare il dialogo con i compagni o l’uno contro uno per trovare il fondo. Nella ripresa Pecchia preferisce abbassare Baez.

MERONI, voto 6.5
Forse sente l’importanza della partita, la esorcizza sparando in tribuna tutti i palloni che passano dalle sue parti (che non è mai una cattiva idea). Con il passare dei minuti trova fiducia e riesce anche a disimpegnarsi positivamente in fase di possesso. Molto bene nel gioco aereo.

RAVANELLI, voto 7
Nel primo quarto d’ora la difesa balla un po’ troppo, quando Corazza scappa verso Carnesecchi ci mette una pezza e devia in angolo. Come il compagno di reparto cresce costantemente fino a risultare decisivo con alcune chiusure fondamentali.

SERNICOLA, voto 6
L’unico “superstite” della difesa titolare gioca da padrone sulla sinistra, alternando discese nella trequarti avversaria e sapienti diagonali difensive. Nella ripresa gioca con la testa, aspetta l’avversario e non si fa mai saltare.

VALZANIA, voto 6.5
Gioca in mezzo al campo con la fascia al braccio e sfodera una partita da capitano: ringhia sulle caviglie e incita i compagni. Lascia a Gaetano i compiti offensivi, cura la zona e fa rimbalzare tutto quello che gli capita a tiro. Resistenza a oltranza nella difesa.

GAETANO, voto 7
Nel primo tempo non lo si vede quasi mai. Perde qualche pallone nel traffico del centrocampo, sembra sulle gambe quando non riesce a rincorrere un avversario in contropiede. A inizio ripresa si accende ed è un vero spettacolo: serpentina straordinaria e gol splendido per il momentaneo 2-0.

STRIZZOLO, voto 7
Parte a destra, dove fatica a trovare le misure, sbagliando qualche passaggio di troppo. A metà primo tempo passa in mezzo e dopo pochi minuti sigla l’importantissima rete del vantaggio. Da lì nasce un’altra partita, fatta di corse e sacrifici per la squadra. Esce stremato tra gli applausi a inizio ripresa.

BUONAIUTO, voto 6.5
Trequartista o esterno cambia poco, quando riceve palla fa venire il mal di testa al diretto avversario. Crea sempre la superiorità numerica, mette in mezzo un’infinità di palloni. Gli manca solo un pizzico di convinzione in più negli ultimi metri per trovare la conclusione.

BAEZ, voto 7.5
È uno dei grigiorossi che sta meglio, le gambe girano che è una meraviglia. Come in occasione del gol: con un’accelerazione di pura potenza semina mezza Alessandria e manda in porta Strizzolo per la rete dell’1-0. Garantisce intensità per tutta la partita, anche nella ripresa quando passa a fare il terzino.

GONDO, voto 4.5
Schierato da prima punta, fatica a trovare spazi nella morsa dei difensori dell’Alessandria. Tanti gli appoggi sbagliati per i compagni, così come le scelte nelle diverse situazioni di gioco. Quando sembra svegliarsi con un bel colpo di testa all’indietro combina il pasticcio e si fa espellere per due falli evitabilissimi.


Sono entrati:

CASTAGNETTI, voto 5.5
C’è anche lui nella lunga lista di infortunati della vigilia. Stringe i denti ed entra nella ripresa. Cerca di aiutare la squadra ma si vede che non è al meglio, sbaglia alcuni passaggi non da lui.

DI CARMINE, voto 5.5
Mezz’ora abbondante con la squadra in inferiorità numerica. Ha la palla per chiudere la partita ma tenta un’acrobazia poco utile e pratica. Peccato, perché con il pallone fa quel che deve, facendo sponde per i compagni e prendendo fallo.

ZANIMACCHIA, voto 5.5
Entra per sprintare sulla sinistra e alleggerire la pressione dell’Alessandria. Gli riesce poco, prende anche un giallo che gli farà saltare la trasferta di Frosinone.

CIOFANI, sv.


L’allenatore:

PECCHIA, voto 7
Schiera una Cremo camaleontica, con quattro giocatori veloci. All’inizio i grigiorossi concedono un po’ troppo, poi si registrano e anche con l’uomo in meno trovano il doppio vantaggio. Solo il rosso di Gondo e un errore di Carnesecchi tengono la partita aperta fino al fischio finale.

Nicola Guarneri

Direttore Responsabile

Potrebbe interessarti anche: