fbpx
Gravina: «Giocare fino a settembre è un’ipotesi»
Gravina: «Giocare fino a settembre è un’ipotesi»

Gravina, presidente della Figc, a RaiSport: «L’importante è chiudere la stagione entro l’anno, altrimenti si farà un campionato in tribunale»

Giugno, luglio, agosto, ed ora settembre e ottobre. Sono tutti i mesi in cui, nei giorni scorsi, è stata ipotizzata la conclusione dei campionati professionistici per la stagione 2019/20. L’ipotesi più recente è quella che riguarda i mesi di settembre e ottobre, di cui ha parlato il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina a Raisport: «L’unico modo serio per gestire un’emergenza del genere è chudere le competizioni entro quest’anno. Una delle ipotesi è quella di ripartire il 17 maggio, mentre continuare dopo l’estate potrebbe evitare di compromettere non solo la stagione corrente, ma anche la prossima». In caso non si concludesse tutto sul campo, si finirebbe in un vortice di corsi e ricorsi: «Con la valanga di contenziosi a cui saremmo sottoposti da tutti coloro che si possono ritenere lesi nei diritti e neglii nteressi si farebbe un campionato solo tra le aule dei tribunali».

ESPERTI – Tuttavia, Gravina conta pienamente sulla comunità scientifica: «Confido molto in loro e nelle autorità di governo, dobbiamo rimetterci alle loro decisioni. Scegliere autonomamente di sospendere o annullare le competizioni ci esporrebbe a responsabilità contrattuali e sportive verso le quali non avremo nessuna possibilità di difesa».

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Coppa Italia, la Cremonese affronterà l’Arezzo

Coppa Italia, la Cremonese affronterà l’Arezzo

Bonato: «Inseriremo un portiere. Su Mogos…»

Bonato: «Inseriremo un portiere. Su Mogos…»

Cremo, chi è Filippo Nardi

Cremo, chi è Filippo Nardi