fbpx
Gravina: «Bisogna salvaguardare il campo, ma…»
Gravina: «Bisogna salvaguardare il campo, ma…»

Gravina, presidente della FIGC, ha parlato ai microfoni della radio di TMW: «Nessuno può rivendicare promozioni. La quart’ultima in Serie B ad oggi non retrocede»

Gravina, presidente della FIGC, ha rilasciato delle interessanti dichiarazioni a TMW Radio riguardo alle possibili soluzioni riguardo il futuro del calcio professionistico italiano dopo l’emergenza Coronavirus.

L’INTERVISTA – Di seguito le sue parole riprese da Tuttomercaweb.com: «Annullare tutto credo che sia abbastanza complicato, siamo a oltre due terzi, perché ci sarebbe un atto di grave ingiustizia. Avremmo un’emergenza legale in un’emergenza epidemiologica. Bisogna salvaguardare il valore del campo, ma ci sono delle riflessioni da fare. Lo Scudetto, in caso di assegnazione o meno: la stessa Juventus, con Agnelli, ha detto di non volerlo. La seconda riflessione è l’indicazione, nell’interesse internazionale, nelle società che dobbiamo indicare per Champions e Europa League. Poi promozioni e retrocessioni: non è il momento, ma è chiaro che chi oggi ha il diritto a partecipare a un campionato diverso, cioè le prime due, la terza non viene individuata. Ad oggi la quartultima (che attualmente è la Cremonese, ndr) in B non retrocede. Nessuno oggi può rivendicare il diritto dell’essere promossa. Questo non vuol dire nulla, io farò di tutto perché il campionato trovi definizione sul campo».

Tommaso Somenzi
Tommaso Somenzi

Potrebbe interessarti anche: