fbpx
Foggia, Grassadonia: «Noi intimoriti»
Foggia, Grassadonia: «Noi intimoriti»

Cremonese-Foggia, le dichiarazioni dell’allenatore del Foggia Grassadonia al termine della partita dello Zini: «Partita decisa da un episodio»

Un errore del portiere Leali, dopo che era risultato sino a quel momento il migliore in campo, condanna il Foggia al terzultimo posto a -1 dal Livorno. Questa l’analisi del tecnico Gianluca Grassadonia: «Abbiamo fatto un buon primo tempo, nel secondo è subentrata una paura fisiologica ma siamo stati bravi a soffrire. Sapevamo che loro sono molto forti sulle palle inattive grazie alla loro fisicità. Ho poco da rimproverare a questa squadra, anche se abbiamo raccolto molto meno di quello che avremmo meritato. Sono partite che possono essere decise da episodi, e così è stato. Anche se in loro favore. Non dimentichiamoci poi che la Cremonese veniva da sette risultati utili consecutivi. La squadra ci ha messo l’anima, e ripartiamo da qua. Dobbiamo voltare subito pagina».

SPERANZA – Attualmente i pugliesi si trovano nell’ultima posizione valida per la retrocessione diretta, a -2 dal Venezia a quota 32 punti e a -3 dal Livorno a 33. Nonostante manchino solamente 3 giornate, Grassadonia non si dà per vinto e si dice speranzoso per i prossimi impegni dei rossoneri: «Ci crediamo ancora e tanto, oggi è stato brutto non riuscire a fare neanche un punto. Non dobbiamo dimenticarci contro chi abbiamo giocato».


Fonte: dal nostro inviato allo Stadio Zini Nicolò Casali.
Ogni replica, anche parziale, necessita della corretta fonte CuoreGrigiorosso.com

Nicolò Casali
Nicolò Casali

Potrebbe interessarti anche: