Croce: «L’obiettivo è stato raggiunto»
Croce: «L’obiettivo è stato raggiunto»

Le parole del centrocampista della Cremonese Croce a Dazn al termine della partita contro il Crotone finita a reti inviolate

Finisce con un pareggio ad occhiali la gara tra Crotone e Cremonese. Continua quindi l’ottimo momento dei grigiorossi che portano a casa un punto importante dallo Scida. Tra i più positivi il centrocampista Daniele Croce. Ecco le dichiarazioni rilasciate dal numero undici a Dazn  a fine partita: «Sapevamo che era una gara difficile, uno scontro diretto  contro una squadra che lotta per salvarsi ma che era partita con altri obiettivi. Abbiamo fatto un buon primo tempo in cui abbiamo anche cercato di essere pericolosi mentre nel secondo tempo ci siamo abbassati un po’ troppo. La partita è stata di sofferenza, siamo stati bravi a soffrire, il risultato è giusto e per noi è importante».

CENTROCAMPO In mezzo al campo è stata una partita di lotta per i giocatori della Cremonese che però se la sono cavata bene: «Siamo stati un po’ meno propostivi in fase di ripartenza. Abbiamo dato una mano  dove serviva, l’obiettivo l’abbiamo raggiunto. Volevamo continuare la striscia positiva che durava da qualche partita, ci siamo riusciti. C’è rammarico perché in tante occasioni sembrava potessimo far di più, di poter fare male».

SERIE B – La situazione in cadetteria rimane ancora aperta, con nessun verdetto ancora scritto: «Questo è stato un campionato equilibrato come non mai, basta vedere che il Crotone lotta per salvarsi. Tutte le partite sono difficili. Da qui alla fine ci sarà uno sprint sia per salire sia per la zona calda, sarà bello e coinvolgente fino all’ultima giornata».

CREMONESE – L’obiettivo è stato raggiunto. La Cremonese ha proseguito il suo ottimo momento allontanandosi sempre più dai bassifondi: «Basta poco per la salvezza, ma se pensiamo solo a quello sarebbe un errore troppo grave. L’obiettivo è continuare la striscia positiva e cercare di finire il campionato in crescendo come abbiamo fatto dopo un periodo buio. Dobbiamo toglierci questa soddisfazione».

Paolo Castelli
Paolo Castelli

Collaboratore

Potrebbe interessarti anche:

Balata: «Palermo? C’è preoccupazione»

Balata: «Palermo? C’è preoccupazione»