fbpx
Cremonese, Pecchia si era dimesso cinque giorni dopo Como
Cremonese, Pecchia si era dimesso cinque giorni dopo Como

Già l’11 maggio, giorno della festa promozione allo Zini, Pecchia aveva rassegnato le proprie dimissioni alla proprietà grigiorossa

Sorgono nuovi particolari per quanto riguarda la separazione tra la Cremonese e l’allenatore Fabio Pecchia, divenuta ufficiale lo scorso 31 maggio, ma anticipata il 21 con una lettera dello stesso tecnico spedita a tutto l’ambiente grigiorosso. Pecchia, infatti, aveva scelto di inviare le proprie dimissioni direttamente alla proprietà il mercoledì immediatamente successivo la promozione ottenuta a Como, ossia il giorno in cui si è svolta la festa allo Stadio Zini dinnanzi a migliaia di tifosi (11 maggio). Solo una manciata di giorni dopo – il sabato – anche il resto della società è venuta a conoscenza delle intenzioni di Pecchia, che aveva già un accordo di massima con il Parma.

Non vi sono state dunque riunioni in quei giorni tra l’allenatore e la Cremonese, come ipotizzato in un primo momento anche da noi, che avrebbero portato all’addio.

Redazione

Potrebbe interessarti anche: