fbpx
Cremonese, le parole dei giocatori in occasione della festa allo Zini
Cremonese, le parole dei giocatori in occasione della festa allo Zini

Tanti giocatori della Cremonese intervistati sul campo in occasione della festa promozione. Ecco tutte le dichiarazioni flash

Poco dopo la consegna della coppa al capitano Daniel Ciofani per la promozione in Serie A della Cremonese, molti protagonisti della stagione grigiorossa sono intervenuti ai microfoni di Cremona1, presente sul terreno dello Stadio Zini con il giornalista Mauro Maffezzoni. Oltre alle parole del Cavaliere Arvedi, che ha raggiunto l’obiettivo dopo quindici anni di grande impegno, hanno parlato Valeri, Buonaiuto, Ciofani, Zanimacchia, Okoli, Gaetano, Fagioli e Di Carmine. Ecco le loro parole.


VALERI
«Tanti sono stati i match importanti, abbiamo affrontato il campionato partita dopo partita, tutte le abbiamo volute giocare a viso aperto. Quando abbiamo perso con l’Ascoli abbiamo sentito ancora qualcosa di grande dentro di noi, c’era ancora grande speranza in tutti quanti. Era destino che dovessimo andare noi in A. Che campionato sarà? Ho sempre avuto la voglia di arrivare in alto, ora ci sono, dopo aver fatto Eccellenza, Serie D, Serie C e Serie B. Vedremo».

BUONAIUTO
«È un’emozione grandissima, siamo felici di aver fatto qualcosa di grande. Grazie a tutto il pubblico per averci sostenuto tutto l’anno. Dedico la promozione a tutta la mia famiglia che ha sempre creduto in me». 

OKOLI
«Ancora non so cosa farò l’anno prossimo. Ora penso a godermi il momento, se dovessi tornare spero di ritrovare tutto questo staff e questi tifosi, mi sono trovato benissimo. I tifosi sono stati grandissimi. Forza Cremo!».

CIOFANI
«Davvero un’emozione indescrivibile, abbiamo portato una gioia incredibile a una città che ha vissuto momenti drammatici negli ultimi due anni. Questo ripaga tutto ciò che è stato. Sono contento personalmente, le parole ormai si sprecano. In A sarà un campionato difficile, ci sarà tempo per programmarlo. Noi abbiamo tutte le qualità per imporci come società e rimanerci. Ci sarà tempo, ora ci godiamo un po’ la festa». 

GAETANO
«Si parla molto del mio ritorno a Napoli? Ora non mi va di parlare di mercato, mi godo la festa e la Cremonese, poi si faranno le valutazioni. Sicuramente sarà Serie A per me, questo sì! Il pubblico dall’inizio dell’anno ci segue, la città merita tanto, i tifosi pure. Ringrazio Cremona, la società e il mister per avermi dato fiducia. Cremona è solo da ringraziare». 

FAGIOLI
«Non vedevamo l’ora di festeggiare la promozione insieme ai tifosi, una promozione meritata. Ancora non so cosa farò la prossima stagione, ora mi godo questo momento fantastico. Sarà sicuramente Serie A per me? Certo, e questo è importante. Ora devo restare in forma che ho gli ultimi impegni di Under 21. Cremona mi ha dato tanto? Sì, ringrazierò a vita questa società, mi ha dato tanto fin da quando ero piccolo». 

DI CARMINE
«Bellissimo festeggiare con la nostra gente, è una grandissima emozione. Siamo ancora increduli. Braida mi è sempre stato vicino, lo ringrazio. Ha capito il mio periodo particolare e ha avuto ragione lui, facendomi stare sul pezzo fino alla fine. Il segreto è il gruppo: molto unito, bisogna ripartire da qui. La Serie A? È molto diversa dalla B, i giocatori sono più forti, ma possiamo farcela anche lì». 

ZANIMACCHIA
«Una serata magnifica e spettacolare, ce la siamo meritata col lavoro di un anno. Non so ancora se sarò grigiorosso, penso al fatto di essere stato da Dio a Cremona. Cremona mi piace moltissimo, tutte le parti lavoreranno affinché io possa restare». 

Redazione

Potrebbe interessarti anche:

Arvedi: «Promozione memorabile»

Arvedi: «Promozione memorabile»