fbpx
Cremonese, in Calabria possibili ritorni dei titolarissimi
Cremonese, in Calabria possibili ritorni dei titolarissimi

Pochi minuti per Coda, Zanimacchia e Castagnetti nelle ultime partite: Stroppa potrebbe “rispolverarli” per Catanzaro-Cremonese

Dopo la sconfitta con la Ternana, dalla Cremonese ci si aspetta sabato a Catanzaro un colpo di reni. Serve ritrovare compattezza ed entusiasmo per tenere la squadra calabrese a debita distanza in classifica. Con ogni probabilità Stroppa dovrebbe rischierare Zanimacchia, Castagnetti e Coda, tre giocatori importantissimi che, un po’ a sorpresa, sono stati lasciati in panchina nelle partite con Bari e Ternana. Dietro a tali decisioni non ci sono soltanto motivazioni fisiche, anche perché la Cremonese (come tutte le altre squadre) veniva da due settimane di sosta.

DATI – Nelle ultime due partite, infatti, il bomber grigiorosso Coda (che resta l’attaccante più pericoloso della Serie B, lo dicono i dati) ha disputato appena 37 minuti: i 5 di recupero al San Nicola e una mezz’ora con la Ternana. Per Zanimacchia, invece, qualcosa in più: oltre al recupero di Bari (5 minuti), ha disputato tutto il secondo tempo contro le Fere (51 minuti). Addirittura nessun minuto per una colonna portante come Michele Castagnetti, forse alla miglior stagione in grigiorosso: 30 presenze, 4 gol (miglior dato in carriera per un singolo campionato, vice-bomber della suqadra). Casta manca parecchio, soprattutto in fase difensiva per aiutare la squadra a non prendere certe letali ripartenze (considerando poi che a Catanzaro mancherà Collocolo).

Redazione

Potrebbe interessarti anche: