fbpx
Cremonese, alto rendimento Bianchetti
Cremonese, alto rendimento Bianchetti

Matteo Bianchetti dopo un inizio di stagione difficile si sta rivelando uno dei pilastri difensivi della Cremonese di Stroppa

Arrivato nell’estate del 2019 a Cremona, Matteo Bianchetti, giocatore più “longevo” della rosa insieme a Michele Castagnetti e Daniel Ciofani, ha tagliato da poco le 150 presenze con la maglia grigiorossa. Spesso criticato (talvolta anche ingiustamente), dopo un inizio di stagione difficile, a causa di una preparazione fisica poco adeguata, il numero 15 grigiorosso si sta rivelando uno dei pilastri del reperto difensivo della Cremonese. Rimasto ai box soltanto in due gare di questa stagione (a Cosenza per infortunio e a Piacenza contro la FeralpiSalò per somma di amonizioni), non è un caso che con i suoi 2.049 minuti giocati risulti essere il terzo giocatore più utilizzato in rosa, dietro soltanto a Sernicola (2.285) e Franco Vazquez (2.059). Braccetto di sinistra e all’occorrenza centrale della difesa a tre, Bianchetti è il punto fisso di questa difesa e la partita di Ascoli è stata solo l’emblema di una stagione fin qui sempre in crescendo, partita dopo partita. 

NON SOLO ASCOLI – Schierato ad inizio gara nell’ormai consueta posizione di braccetto di sinistra della difesa a tre di mister Stroppa, nella ripresa, dopo la sostituzione di Ravanelli, scala centrale difensivo guidando una difesa apparsa poco lucida rispetto ad altre occasioni al tredicesimo clean sheet stagionale. La chiusura in scivolata su Streng nei minuti finali è soltanto la ciliegina sulla torta di una partita di alto rendimento. Un intervento che indubbiamente ha conservato il risultato sullo 0-0 permettendo alla Cremonese di portare a casa un punto molto prezioso e di mantenere il secondo posto in classifica. Bianchetti, nelle prime giornate di questo girone di ritorno, è stato sicuramente il più continuo della retroguardia difensiva grigiorossa, sia dal punto di vista del minutaggio sia dal punto di vista delle prestazioni mostrate sul campo. Con Ravanelli spesso acciaccato, Antov squalificato con la Reggiana e Lochoshvili poco brillante in certe occasioni, il vice-capitano della Cremonse sta dimostrato di essere il più in forma di questo periodo

Enrico Girelli

Potrebbe interessarti anche: