Cremo, resta libero uno slot per gli over
Cremo, resta libero uno slot per gli over

La Cremonese ha deciso di restare con 17 over. Basteranno per trascorrere un girone di ritorno quantomeno tranquillo?

Con la cessione in extremis di Perrulli al Novara e la risoluzione del contratto di Paulinho, la Cremonese si presenta con uno slot per gli over ancora spendibile. Difficilmente si attingerà dal mercato degli svincolati per il semplice motivo che se un calciatore è restato senza squadra così tanto tempo, oltre a doverlo rimettere in forma, un motivo ci sarà.

Scelta, dunque, che possiamo definire azzardata e coraggiosa, per certi punti di vista. Soprattutto alla luce delle degenze di Castrovilli e Montalto (infortunatisi prima della chiusura del mercato), i quali staranno fermi ai box per un po’. A questo, aggiungiamo anche che il cambio modulo – con il passaggio dal 4-3-3 al 4-4-2 – porta con sé dei dubbi tattici ancora non risolti. Ad esempio: basteranno i soli Longo e Strizzolo (coadiuvati ovviamente da Piccolo) a sorreggere il reparto avanzato? Oppure, riusciranno Carretta e Strefezza a reinventarsi seconde punte o esterni di centrocampo (qualcosa già si è visto, di positivo)? O magari, per quest’ultimo ruolo, si potrebbe puntare a riadattare Croce come ai tempi di Alessandria con Sarri?

Tutti casi estremi, intendiamoci, adottabili soltanto in casi di urgenza. Però, se l’ultimo anno e mezzo di Serie B ci ha insegnato qualcosa, è che questa è sempre dietro l’angolo. Già domani, in quel di La Spezia, mister Rastelli dovrà far fronte a qualche defezione (Emmers fuori, Carretta e Piccolo a mezzo servizio).

Nicolò Casali
Nicolò Casali

Potrebbe interessarti anche:

Cremo, Claiton salta il match di Cosenza

Cremo, Claiton salta il match di Cosenza