fbpx
Cremo, lo svincolato Bianchetti il rinforzo per la difesa
Cremo, lo svincolato Bianchetti il rinforzo per la difesa

La Cremonese sta per inserire nel proprio organico il difensore Bianchetti, rimasto svincolato dopo varie annate con la maglia dell’Hellas Verona

La Cremonese, dopo il colpo Daniel Ciofani, continua a lavorare a riflettori spenti per completare l’organico, che avrà ancora – come minimo – un rinforzo per reparto, al netto di alcune partenze. Per la difesa servirà un unico colpo, così da consegnare a Rastelli cinque centrali di assoluta affidabilità: a Terranova, Claiton, Caracciolo e Ravanelli, infatti, dovrebbe unirsi alla rosa grigiorossa Matteo Bianchetti, svincolatosi dall’Hellas Verona, di cui era anche capitano negli ultimi tempi in assenza di Giampaolo Pazzini (nell’ultimo incrocio allo Zini fra le due squadre, come testimonia la foto del pezzo, era lui a vestire la fascia). Il portale Gianlucadimarzio.com dà la trattativa per fatta.

CHI È – Classe ’93 nato a Como, quando era nel settore giovanile dell’Inter era considerato fra le promesse del calcio italiano nel suo ruolo. La prima esperienza nel professionismo arriva al Verona in Serie B, in prestito dai nerazzurri, con cui conquista la massima serie; i gialloblù ne riscattano la comproprietà, fanno esordire il ragazzo in A, poi a gennaio lo cedono in prestito allo Spezia, in cadetteria, dove però salta ben 10 turni per infortunio. Il Verona lo gira in prestito all’Empoli in Serie A, con cui gioca una sola partita, allora a gennaio fa ritorno allo Spezia, disputando 12 match. Nel frattempo, in Under 21 accumula, dal 2013 al 2015, 21 presenze. Da luglio 2015 è interamente un giocatore dell’Hellas, con cui fa esperienza in A per due stagioni e in B per altrettante.

GUAI FISICI – Se non è rimasto fisso in massima serie è per i numerosi infortuni accumulati in carriera. A luglio del 2017 una prima operazione per la rimozione di un “ematoma sottodurale del midollo sacrale” che lo ha tenuto fuori praticamente per l’intera stagione di Serie A (solo 2 presenze fra marzo e aprile del 2018), ma il calvario è proseguito nella stagione successiva a causa di un’operazione all’anca sinistra, con prime apparizioni sul campo a ridosso di Natale. I guai però sembrano alle spalle, poiché con Grosso prima e Aglietti poi in panchina non ha più avuto problemi: solo qualche panchina per turnover, in campo 90′ anche nel ritorno della finale playoff vinta col Cittadella al Bentegodi.

Redazione
Redazione

Potrebbe interessarti anche:

UFFICIALE: Ceravolo è grigiorosso

UFFICIALE: Ceravolo è grigiorosso

UFFICIALE: Kingsley è grigiorosso

UFFICIALE: Kingsley è grigiorosso