fbpx
CRecap, la difesa per la salvezza sarà a 4?
CRecap, la difesa per la salvezza sarà a 4?

Dalla fase difensiva passeranno molte delle speranze di salvezza della Cremo alla ripresa del campionato. Bisoli sceglierà la linea a 3 o quella a 4?

In vista della ripartenza del campionato di Serie B, fissata per il 17 giugno, attraverso i nostri CRecap ricapitoliamo quanto accaduto alla Cremonese nella prima parte della stagione, attraverso dei focus sulla stagione di ogni grigiorosso fin qui e su quanto potranno dare negli ultimi due mesi di campionato.

SECONDA PARTE – I DIFENSORI

Se si parla in termini puramente statistici, la resa difensiva in termini di gol subiti è stata certamente una delle poche note liete della stagione della Cremonese pre Covid-19. Approfondendo però il discorso sul piano tattico, i pochi gol subiti sono sembrati più che altro una conseguenza dello scarso gioco espresso e, non a caso, in tutte le partite in cui la Cremo ha provato a sbilanciarsi e ha segnato più di un gol, ha subito molto di più del solito (si ricordino le partite con Empoli, Spezia e Pisa).

FORZA A 4 – La trasferta di Frosinone ha lasciato negli occhi dei tifosi e degli stessi giocatori la miglior prova a livello di equilibrio dell’intera stagione. In quel caso la difesa a 4 era formata da Bianchetti-Ravanelli-Terranova-Migliore ed è riuscita a concedere pochissimo a una squadra pericolosa come quella ciociara. Le indicazioni avute dai primi allenamenti sembrerebbero far pendere le intenzioni di Bisoli per proseguire con la linea a 4, seppur ricordandosi della possibilità di mettersi a 3 (o a 5) in caso di necessità.

INTERPRETI – Tutti i difensori nella rosa della Cremonese hanno avuto modo e spazio per esprimersi, giocando numerose partite. Il punto di riferimento al centro della difesa post Covid dovrebbe essere Terranova, capace di garantire l’esperienza necessaria in situazioni delicate e scontri diretti. Bianchetti è un altro giocatore a cui Bisoli difficilmente rinuncerà anche per la sua duttilità. Più complesso capire cosa vorrà fare il tecnico con il recuperato Mogos, mentre scendono le quotazioni di Zortea come titolare. Sull’out sinistro sarà staffetta Migliore-Crescenzi (anche se ad Ascoli l’ex Genoa non ci sarà).

PEZZI DI RICAMBIO – Al di là della titolarità o meno, il campionato che ricomincerà sarà una sorta di piccola stagione a parte con partite davvero ravvicinate tra loro, per questo Bisoli proverà ad attingere al massimo alla sua rosa di difensori, che hanno dimostrato tutti in fasi diverse di poter dire la loro in Serie B. Gente come Ravanelli e Claiton non sarà dimenticata in fondo alla panchina, ma dovrà offrire un plus-valore alla Cremonese in una lotta per rimanere nella serie cadetta che la squadra grigiorossa vuole provare a vincere anche grazie alla profondità della rosa.

Alessandro Ginelli
Alessandro Ginelli

Collaboratore

Potrebbe interessarti anche:

Cremonese-Entella, chi segna vince!

Cremonese-Entella, chi segna vince!

Entella, non è un buon inizio

Entella, non è un buon inizio