fbpx
Claiton: «Vorrei Bari salvo e Cremonese in Serie A»
Claiton: «Vorrei Bari salvo e Cremonese in Serie A»

Il doppio ex della partita Claiton ha detto la sua sul rendimento attuale di Bari e Cremonese e sull’imminente sfida al San Nicola

Quantomeno a Cremona, Claiton Dos Santos è ancora un giocatore parecchio apprezzato per il periodo passato in maglia grigiorossa, soprattutto in quanto difensore goleador. L’ex centrale brasiliano ha vissuto nel triennio 2017-2020 il ritorno della Cremonese in Serie B, mettendo a referto 81 presenze e 9 gol in tutte le competizioni. Dopo aver concluso la carriera al Catania, è attualmente collaboratore tecnico del Perugia. Ma Claiton ha militato anche nel Bari, prossimo avversario dei ragazzi di Stroppa, dal 2011 al 2013 mettendo insieme 68 presenze e 6 reti, ed è quindi stato intervistato sul canale Twitch del portale PianetaBari in merito alla sfida tra le due compagini, in programma alle 20:30 di venerdì 5 aprile. Di seguito, le dichiarazioni in merito al match e al rendimento delle due squadre.

SULLA CREMO – L’ex centrale grigiorosso va leggero descrivendo il periodo in cui è incappata la Cremonese di Stroppa e pone degli alibi a favore dei grigiorossi: «Magari stanno attraversando solo un momento no, come già capitato ad altri. Davanti c’è una lotta pazzesca fra le prime cinque, già da 15 giornate, quindi, dopo una grande cavalcata, ci sta un momento di appannamento. Nonostante ciò resta una grandissima squadra con una rosa molto molto valida e quindi penso che il Bari dovrà spingere forte per cercare di mettere in difficoltà la Cremonese».

SULLA PARTITA – Claiton si aspetta un match equilibrato e con potenziali sorprese: «Sarà una gara complicata. La Cremonese viene da due risultati negativi, il Bari necessita pesantemente di punti per la salvezza. Ovviamente quando si giocano queste partite così, gli stimoli vengono da soli. La Cremonese ambisce alla Serie A, per cui preparare una partita così mentalmente diventa più semplice di ciò che ci si aspetta. Ma se il Bari metterà in campo il piglio giusto, agonismo e compattezza, potrà ambire ad un risultato pieno. Per loro è una grandissima occasione da sfruttare, cercheranno sicuramente di fare una grande partita, ma dovranno farlo da squadra. Non possono prescindere dal singolo giocatore. A fine anno sarei felice con il Bari salvo e la Cremo in A, sono due piazze a cui sono legato e in cui sono stato benissimo».

Redazione

Potrebbe interessarti anche: