fbpx
Ciofani: «Voglio restare per fare un campionato importante»
Ciofani: «Voglio restare per fare un campionato importante»

Daniel Ciofani nel postpartita: «Volevo fare più di 11 gol, ma se ho raggiunto questo traguardo è anche grazie a mister Pecchia»

Con la rete che ha sbloccato Cremonese-Pescara Daniel Ciofani ha trovato il 200° gol tra i Professionisti, confermandosi leader tecnico e carismatico della squadra grigiorossa. L’ex Frosinone, ai microfoni di Cremona1, parte ringraziando mister Pecchia: «Devo ulteriormente ringraziare il mister per la fiducia che mi ha mostrato, se da quando è arrivato ho fatto 10 gol è merito anche suo e delle occasioni create dalla squadra. Al suo arrivo abbiamo scommesso che sarei arrivato a 11 gol per toccare quota 200. Quest’anno tutto è stato suggellato dai numeri, volevo fare più di 11 gol, ma l’attestato di stima di compagni e società è la cosa più importante. Sono sempre stato un leader ovunque ho giocato e non vedevo perché non potessi esserlo anche qui, ci sono riuscito con i numeri».

DESTINO – La rete numero 200 è arrivata contro la squadra con cui ha segnato il suo primo gol tra i professionisti 15 anni fa: «La settimana scorsa, parlando con un compagno gli ho detto “vedrai che il 200° gol lo segno contro il Pescara. Il primo fu il 25 febbraio del 2006 e immaginavo potesse arrivare oggi. È stato particolare». Non può mancare la dedica: «Dedico questo traguardo a tutta la mia famiglia, compresa la bimba che arriverà a fine agosto, a mio padre che è stato il mio primo tifoso, a mio fratello e a mia madre». Nonostante la grande scalata da gennaio in poi, la Cremo non può più raggiungere i playoff: «Se guardiamo da dove siamo partiti serviva davvero un girone di ritorno ad alti livelli per salvarci e noi l’abbiamo fatto. Quando rincorri capita di perdere delle energie e questo non ci ha permesso di giocarcela fino all’ultima giornata».

PERMANENZA – Ciofani ha annunciato di avere il contratto in scadenza nel 2022, nonché la sua volontà di onorarlo: «Ho un altro anno di contratto, poi bisognerà programmare la prossima stagione. Eravamo dispiaciuti perché credevamo ai playoff, ma con la Spal giocheremo per creare una mentalità vincente. Riposeremo un po’ e si vedrà, io vorrei restare per fare un campionato importante».

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche: