fbpx
Ciofani: «Rammarico per il pari. Gioco con la stessa voglia di un bambino»
Ciofani: «Rammarico per il pari. Gioco con la stessa voglia di un bambino»

Ciofani al termine di Monza-Cremonese 1-1: «Io gioco con la stessa voglia di un bambino, ho l’esperienza e la maturità per giocare un minuto o novanta minuti»

Al termine di Monza-Cremonese 1-1, Daniel Ciofani ha parlato ai microfoni di Dazn: «Peccato per oggi, potevamo anche vincerla ma continuiamo a lottare. Siamo orgogliosi del nostro pubblico e possiamo solo ringraziarli».

LA PARTITA – A Monza la Cremonese ha disputato una buona gara. I grigiorossi, soprattutto nella ripresa, hanno messo in difficoltà i brianzoli con delle buone ripartenze e con solidità a centrocampo. Ciofani ha trovato il suo quinto centro stagionale, superando con uno scavetto Di Gregorio, ma pochi minuti dopo è arrivato il pari definitivo di Carlos Augusto: «C’è un po’ di rammarico perché eravamo in vantaggio e abbiamo subito gol su un rimpallo. Le partite e i punti sono sempre meno».

TRASCINATORE – Anche da subentrato Ciofani sta dimostrando di poter avere un impatto importante sulla gara: con quattro reti dalla panchina è il migliore nei Top 5 campionati Europei con Son, Openda e Mostafa. La rete di oggi ha una dedica speciale: «Sono ventiquattro anni oggi che mio nonno non c’è più, stavo giocando a pallone quel giorno, quindi è bello aver segnato oggi per ricordarlo. Io gioco con la stessa voglia di un bambino, ho l’esperienza e la maturità per giocare un minuto o novanta minuti, cerco di fare quello che so fare. Volevo fare l’esultanza del supereroe per mio figlio, ma non ci sono riuscito perché mi si è tolta la scarpa. Faccio gli auguri a mio papà, so che sta vedendo la mia partita e che è orgoglioso di vedere il suo bambino di trentotto anni giocare ancora in Serie A».

Redazione

Potrebbe interessarti anche: