Chievo, evitata (per ora) la retrocessione. Cesena, pesante -15
Chievo, evitata (per ora) la retrocessione. Cesena, pesante -15

Novità importanti per quanto riguarda lo scenario della prossima Serie B dopo i provvedimenti inflitti al Parma e all’attaccante Calaiò. Il Chievo resta in Serie A, benché la società fosse stata indagata per delle plusvalenze fittizie. Il tribunale nazionale della Figc ha dichiarato l’improcedibilità nei confronti del club veneto presidiato da Campedelli. Nel comunicato si legge che gli atti vengono restituiti alla Procura Federale, la quale aveva chiesto 15 punti di penalizzazione da scontare nella stagione 2017/2018 e che quindi avrebbero comportato il ripescaggio in massima serie del Crotone.

La Procura ha la possibilità di presentare di nuovo appello, ma se il verdetto dovesse essere confermato allora bisognerà ricominciare dall’inizio purché si faccia entro 90 giorni dai primi deferimenti. I campionati però sarebbero già cominciati e allora tutto si concluderebbe allo stesso modo con un nulla di fatto. Il Chievo è salvo per un vizio di forma: Campedelli doveva essere ascoltato dagli inquirenti quando fu richiesto il processo, ma il patron della società gialloblù non fu mai interrogato.

Il Crotone non ci sta e chiede immediatamente un nuovo processo contro il Chievo per evitare di subire altri gravissimi danni. I calabresi si sono espressi in questo modo nei confronti di Giuseppe Pecoraro, Procuratore Federale della Figc, perché non è possibile giungere a tale conclusione a causa di un errore tecnico come la mancata audizione di Campedelli. È bene sottolineare che il Chievo non è stato assolto, ma, come detto sopra, sono stati “solamente” rinviati gli atti alla Procura per rifare la procedura daccapo e in maniera corretta. È forte il rischio che gli eventuali nuovi esiti arrivino a campionati già cominciati.

Al Cesena, invece, è stata inflitta una penalizzazione di ben 15 punti da scontare in un campionato organizzato dalla Figc per la stagione 2018/2019. I bianconeri dovrebbero ripartire dai Dilettanti, per cui i punti sarebbero da scontare solo se in extremis riuscissero ad iscriversi a un campionato professionistico.

Andrea Ferrari
Andrea Ferrari

Caporedattore, Content Manager e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche:

Cremo, fissate le prime due amichevoli

Cremo, fissate le prime due amichevoli