fbpx
Catanzaro, arriva la B dopo una stagione da record
Catanzaro, arriva la B dopo una stagione da record

Il Catanzaro di mister Vivarini si prepara ad affrontare la prima giornata di Serie B contro la Cremonese a caccia di altri record

Una corazzata. Si può definire così il Catanzaro che ha vinto (anzi, stravinto) il girone C di Serie C della stagione 2022-23 con ben cinque giornate di anticipo e facendo mangiare la polvere agli avversari. Ad attendere gli ionici alla prima sfida in Serie B dopo 17 anni c’è la Cremonese, che invece vuole ripartire con il piede giusto dopo la retrocessione dalla Serie A.

RECORD – Si diceva una stagione indimenticabile e, i numeri, confermano l’appellativo. Trenta le vittorie stagionali, solo due sconfitte e sei pareggi in tutta l’annata con una media punti di 2,52 a gara, 96 totali, 102 gol fatti e 21 subiti con una impressionante differenza reti di +81. Inoltre, come ciliegina sulla torta, il capocannoniere Pietro Iemmello, arrivato a 28 centri stagionali e, la conquista della Supercoppa Serie C.

MERCATO – Dopo aver confermato in panchina l’esperto Vincenzo Vivarini, il presidente Floriano Noto ha deciso di rinforzare il più possibile la rosa. Per fare coppia con Iemmello davanti è stato scelto Alfredo Donnarumma, perfetto per la Serie B, e sulle fasce sono arrivati Luca D’Andrea del Sassuolo (fresco vincitore dell’europeo U19) ed Enrico Brignola, acquistato a titolo definitivo dal Benevento dopo sei mesi da protagonista in Serie C. A questi si aggiungono alcuni ragazzi provenienti dal campionato Primavera, un segnale sull’idea e sul progetto che hanno in mente i calabresi: in difesa Dimo Krastev (Pescara) e Davide Verola (Cagliari), sulla trequarti Giuseppe Ambrosino (Napoli), reduce da una stagione in prestito tra Como e Cittadella.

PROBABILE FORMAZIONE – Dopo aver ben figurato nella sfida di Coppa Italia contro l’Udinese (nonostante la sconfitta finale per 4-1), Vincenzo Vivarini dovrà valutare le condizioni di Iemmello e Donnarumma per la sfida dello Zini. In caso di forfait di questi ultimi si prospetta un 4-2-3-1 per i calabresi, con Situm, Nicolò Brighenti (cugino dell’ex capitano grigiorosso Andrea), Scognamillo e Krastev a difesa di Fulignati. A centrocampo saranno Ghion, Verna e Pontisso a giocarsi due posti, con il terzetto composto da Vandeputte, Sounas e Brignola sulla trequarti. In attacco invece è pronto Biasci. I precedenti sono a favore della Cremonese: in 24 incontri totali sono arrivate 10 vittorie, 10 pareggi e solo 4 gioie per i calabresi. L’ultimo incontro finì 2-0 con reti di Prisciandaro e Carparelli il 4/09/2005 allo stadio Zini per una Cremo appena tornata in seconda serie.

Redazione

Potrebbe interessarti anche: