fbpx
Castrovilli e la prima ora tinta di azzurro
Castrovilli e la prima ora tinta di azzurro

Stavolta non ci sono stati intoppi, il talento Castrovilli è stato convocato in Under 21 e ha giocato buona parte del match perso contro l’Inghilterra

Un infortunio non gli ha permesso di scendere in campo nella precedente sosta per le Nazionali, adesso non solo ha risposto alla nuova chiamata del c.t. dell’Italia Under 21 Luigi Di Biagio, ma ha pure avuto l’occasione di scendere in campo da titolare contro l’Inghilterra in amichevole a Ferrara (finita 1-2). Una grande emozione per Gaetano Castrovilli, classe ’97 in prestito dalla Fiorentina alla Cremonese, schierato al fianco di capitan Mandragora e il gioiello della Roma Zaniolo.

DAL GRIGIOROSSO… – Un’ora di azzurro per il talento barese, che in poco più di un anno di grigiorosso ha conquistato prima il posto da titolare in squadra, già nel girone di ritorno dello scorso campionato di Serie B, e poi l’apprezzamento di tutti i tifosi della Cremonese, che ora non possono vedere in campo un undici senza il ragazzo proveniente dalla Fiorentina. Solo 2 i gol realizzati in poco più di un anno solare, entrambi allo Zini, a settembre del 2017 contro l’Avellino e lo scorso agosto nell’1-1 della prima giornata contro il Pescara, ma tante iniziative prodigiose, dribbling funambolici e discese dall’alto tasso di pericolosità. Punto fermo della Cremo di Tesser, poi di Mandorlini e ora di Rastelli.

…ALL’AZZURRO – Di Biagio gli ha dato grande fiducia, e lui ha risposto alla grande. In pochi minuti colleziona un paio di assist invitanti per il compagno di reparto Zaniolo, che però spreca davanti al portiere inglese. In quella posizione vicino alle punte ha saputo muoversi abilmente, era una sorta di 4-1-4-1 incentrato sulla fantasia, perché avere in campo contemporaneamente Castrovilli, Zaniolo, Kean, Cutrone e Parigini significa proprio puntare sull’imprevedibilità. L’ex Bari si è spento con il passare dei minuti, ma è stato protagonista anche di un’ottima sponda di tacco in favore di Patrick Cutrone, a cui è stato respinto il tentativo col destro. Il primo di molti altri appuntamenti in azzurro, si spera, per Castro, chiamato insieme a un solo altro giocatore di B: Luca Vido del Perugia.

LE PAROLE – «Spero che il 2019 sia il mio anno». Con queste parole Castrovilli ha chiosato l’intervista a fine partita ad opera dei colleghi di TuttoMercatoWeb. Anche tutti i tifosi della Cremonese si augurano che ‘Castro’ possa sbocciare definitivamente nel giro di pochi mesi: «Un onore indossare la maglia dell’Italia, abbiamo messo in difficoltà gli inglesi. Diamo sempre il massimo». Prossimo impegno lunedì contro la Germania, sempre in amichevole, poi il ritorno a Cremona per preparare al meglio la trasferta di Lecce in Serie B di domenica 25 ore 21.

( fonte foto: sito ufficiale Figc )

Andrea Ferrari
Andrea Ferrari

Caporedattore, Content Manager e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche:

Spadafora: «Un piano per ripartire a maggio»

Spadafora: «Un piano per ripartire a maggio»