fbpx
Carnesecchi: «Per la Serie A bisogna lavorare sodo»
Carnesecchi: «Per la Serie A bisogna lavorare sodo»

Carnesecchi, in ritiro con l’Italia U21, pensa alla sua stagione con la Cremo: «La promozione va guadagnata, sarebbe una svolta per tutti»

Protagonista in Serie B con la Cremonese con grandi interventi e assist, Marco Carnesecchi è anche il capitano dell’Italia U21 che, tra venerdì 25 e martedì 29 marzo si giocherà l’accesso agli Europei di categoria. Intervenuto ai canali ufficiali della FIGC, l’estremo difensore riminese ha parlato anche del grande campionato che sta vivendo all’ombra del Torrazzo: «Stiamo andando veramente forte. Ora arriviamo nel clou del campionato e inizia una sorta di piccolo torneo, dobbiamo continuare a lavorare bene, rimanere concentrati e tirare fuori tutte le energie per raggiungere il nostro obiettivo: sarebbe una svolta per la carriera di noi giovani, un’occasione di rilancio per i più esperti e per Cremona e il nostro presidente, un bellissimo sogno che si può realizzare
continuando a lavorare come stiamo facendo»
.

PROTAGONISTI – Carnesecchi e i suoi fratelli (Okoli, Gaetano e Fagioli) hanno un unico obiettivo in vista delle partite con Montenegro e Bosnia ed Erzegovina: «Ormai giocare bene non deve interessarci più, dobbiamo avere l’unico scopo di tornare in Italia con i tre punti. Non sarà semplice giocare dopo quattro mesi di pausa». Gaetano è una delle novità del CT Nicolato, insieme a tanti ragazzi protagonisti in Serie B (come Cambiaghi, a segno una settimana fa allo Zini): «Quando entrano ragazzi nuovi nell’Under 21 sono felice per loro perché ricordo quando sono arrivato io due anni fa. Sono veramente contento e carico per loro, sono sicuro che possono darci tutti una mano»

Lorenzo Coelli

Redattore e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche: