fbpx
Bologna, Thiago Motta: «Abbiamo dimostrato di essere superiori»
Bologna, Thiago Motta: «Abbiamo dimostrato di essere superiori»

Il tecnico degli emiliani Thiago Motta al termine di Cremonese-Bologna 1-5: «Un buon risultato, dobbiamo continuare così»

Il Bologna vince 5-1 allo Zini con la Cremonese e resta in lizza per l’ottavo posto finale, condannando invece i grigiorossi alla retrocessione. Al termine della gara il tecnico degli emiliani Thiago Motta ha risposto alle domande dei giornalisti presenti nella sala stampa dello stadio Zini. Ecco le sue dichiarazioni.

Tante cose buone, unica pecca il rosso di Orsolini. È la partita in cui siete stati più continui tra il 1′ e il 92′?
«Ogni partita è una storia a sé, oggi abbiamo fatto una grande prestazione costruendo tanto. Possiamo ovviamente migliorare. Abbiamo negli ultimi metri fatto bene, non solo nella costruzione da dietro. Oggi onestamente abbiamo dimostrato con il gioco di essere superiori, ma anche nella fase di non possesso. Abbiamo difeso bene, con responsabilità. È un buon risultato, vogliamo continuare a fare bene anche nelle ultime due giornate».

Come la fa sentire il gol subito nel finale? E le dispiace quanto aver perso Arnautovic per tanti mesi?
«Non fa piacere prendere il gol nel finale, né a me né ai ragazzi, dopo una partita così buona. Rammarico non ce n’è, su nulla: mai mi sono lamentato per la perdita di Arnautovic, i ragazzi hanno dato il massimo sempre, ogni giorno, e lo faranno sempre fino alla fine. Il calcio è fatto così, un giorno uno sta bene e quello dopo no. Se un ragazzo non sta bene, gli altri danno una mano e anche in campo, prendendo il posto di quel giocatore».

Si aspettava una Cremo che, al netto della superiorità del Bologna, ha fatto così fatica a reagire al primo gol in una partita determinante per rimanere in corsa per la salvezza.
«Non posso giudicare una squadra non mia, non essendo lì. Però ho massimo rispetto per gli avversari, che lottano e cercano di fare il massimo sempre. Io giudico la prestazione della mia squadra, il risultato alla fine è meritato».

Una vittoria anche per l’Emilia Romagna, che sta vivendo ore difficili.
«Nel nostro piccolo cerchiamo di dare un po’ di allegria a una popolazione che sta soffrendo. Noi siamo vicini alle famiglie delle vittime, che provano molto dolore».

È il tuo bel Bologna quello di oggi?
«C’è sempre margine di miglioramento. Chiaro che al di là del risultato abbiamo fatto bene e sono felice per il modo in cui portiamo a casa il risultato. Giusto giocare e divertirsi in campo, ma sempre con grande senso di responsabilità. È stressante, ma bellissimo per me».


Fonte: dai nostri inviati allo stadio Zini Andrea Ferrari e Lorenzo Coelli
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte WWW.CUOREGRIGIOROSSO.COM

Redazione

Potrebbe interessarti anche: