fbpx
Bisoli: «Stiamo trovando l’equilibrio»
Bisoli: «Stiamo trovando l’equilibrio»

Mister Bisoli alla vigilia di Empoli-Cremonese: «Veniamo da quattro risultati utili, ci manca un piccolo saltello per raggiungere la vittoria»

Sono passati solo due giorni dal pirotecnico 3-3 contro l’Ascoli ma domani la Cremonese torna già in campo ad Empoli nella 12ª giornata di campionato. Nella consueta conferenza prepartita mister Pierpaolo Bisoli ha affrontato diversi temi. Sarà una Cremo in emergenza, perché la lista degli indisponibili si allunga, ma il tecnico emiliano avverte: «Siamo consapevoli di questa situazione, ma non dobbiamo piangerci addosso, è vero che perdiamo Strizzolo, ma almeno recuperiamo Zortea che può darci una mano per un tempo». È un grande peccato perdere un giocatore che ha segnato quattro gol nelle ultime quattro partite, ora che si fa? «Ho delle alternative – ha continuato Bisoli –, ho tre pedine pronte e devo valutare sia nell’allenamento di oggi che domani ad Empoli. Le partite sono molto vicine, di certo dispiace perdere uno come Strizzolo che aveva iniziato a fare diversi gol».

EQUILIBRIO CERCASI – Lo aveva affermato dopo il 3-3 di sabato, a questa Cremo manca equilibrio. Il tema è ricorrente, il mister è convinto di essere vicini alla soluzione: «È un campionato anomalo, credetemi, molto diverso dagli altri anni. Siamo alla ricerca, come ho già detto dopo l’Ascoli, di un equilibrio, di quel “saltello” che ci permetterebbe di sbloccarci del tutto e sono convinto che lo troveremo, perché veniamo da quattro risultati utili di fila con buonissime prestazioni. Un bel risultato ci permetterebbe di essere più tranquilli». Gaetano ha cambiato ruolo, va dosato in una certa maniera: «Con lui parlo spesso – ha proseguito Bisoli -, per noi è importante. Ora ha perso un po’ di smalto, quando aveva occasione di fare gol non ci è riuscito, ma gli ho detto di non preoccuparsi: lo valuto per come gioca in generale, non per i gol. Se ogni tanto è fuori è perché penso al bene della Cremo».

ATTENZIONE – Ultimamente la Cremonese, a proposito del mancato equilibrio, ha cominciato a segnare con una certa continuità, ma al tempo stesso subisce troppi gol. Così l’allenatore di Porretta Terme ha commentato la fase difensiva: «Ultimamente abbiamo preso gol difendendo a zona, siamo tornati a uomo con Brescia ed Ascoli. Le situazioni hanno dato frutti e proseguiremo così, ma non esiste una medicina che ti permette sicuramente di non prendere gol. Esistono varie situazioni, serve massima concentrazione». In casa dell’Empoli, seconda in classifica, sarà una sfida delicata: «Avremo meno possesso palla rispetto alle altre partite, ma dipende da come si sviluppa il match, di com’è il risultato. Bisogna stare attentissimi».

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche: