fbpx
Bisoli: «Ci giochiamo una fetta di campionato»
Bisoli: «Ci giochiamo una fetta di campionato»

Mister Bisoli alla vigilia di Juve Stabia-Cremonese: «Chiudiamo il discorso salvezza, mi piacerebbe replicare questo andamento l’anno prossimo»

La salvezza è lì, a tre punti di distanza, ma raggiungerla non sarà facile. A due giorni dal pareggio con lo Spezia, Mister Bisoli ha parlato questa mattina in conferenza stampa alla vigilia di Juve Stabia-Cremonese, gara valida per la 37esima giornata di Serie B: «Le motivazioni domani dovranno essere sopra a tutto, andiamo a giocarci una fetta importante di campionato e non dobbiamo farci condizionare. Per noi la vittoria sarebbe salvezza matematica, ma non perderemo equilibrio: ci sono due risultati che ci vanno bene e non è nelle mie corde giocare senza equilibrio».

FORMAZIONE – L’ex Padova parla poi della probabile formazione: «Non tutte le gare si possono giocare con i soliti 11, la squalifica di Terranova arriva in un suo grande momento ma abbiamo gli uomini adatti per sostituirlo. Ad esempio non vedo perché Claiton non possa giocare una partita ad alti livelli come ha sempre fatto: è un grande uomo, grande capitano ed è giusto che domani scenda in campo». In mezzo al campo tornerà Valzania dalla squalifica e Castagnetti dopo la botta subìta venerdì: «Luca per noi è importante in termini di caratteristiche, Michele ha smaltito la botta, ma sicuramente dovrò tenere da parte delle alternative a centrocampo. Qualcuno dovrà riposare, potrei riproporre quanto visto con il Perugia. Giocando ogni tre giorni è difficile mantenere la lucidità, ma siamo tutti sulla stessa barca e dobbiamo anche riconoscere la bravura dell’avversario, che nel caso di venerdì era la terza in classifica». 

CONFERMA? – Dalla ripresa del campionato la Cremonese vanta una super media punti, e Bisoli sarebbe ben felice di riproporre un andamento simile anche l’anno prossimo«Magari si potesse replicare una media così. viaggiamo a circa 1,9 punti a partita che varrebbe il secondo posto in classifica. Abbiamo la solidità difensiva che serve per lottare per traguardi importanti e questa è la squadra giusta. Poi si può sempre giocare meglio, magari l’anno prossimo sarà più semplice perché ci saranno meno gare ravvicinate, ma io comunque sono strafelice di come sto portando la Cremonese, che è solida concreta e vogliosa di portare a casa il risultato. L’anno scorso si parlava di grande finale con una media di 1,3 punti a partita, figuriamoci se con 1,9 di media non è una Cremonese da replicare questa». Il mister ha poi concluso parlando delle condizioni di Terranova: «Non verrà in trasferta per squalifica, e in questo modo possiamo recuperarlo per Pordenone, quando stringerà i denti per esserci. È un giocatore fondamentale e speriamo che non sia una partita fondamentale, perché il discorso salvezza potrebbe chiudersi già a Castellammare».

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche: