fbpx
Bianchetti: «Cremo, arrivo con entusiasmo. C’è tutto per far bene»
Bianchetti: «Cremo, arrivo con entusiasmo. C’è tutto per far bene»

Le parole di Matteo Bianchetti, difensore presentato stamattina al Centro Arvedi: «La Cremonese ha un progetto importante»

Corrisponde al nome di Matteo Bianchetti l’ultimo rinforzo della Cremonese. Il difensore classe ’93 è stato presentato questa mattina alla stampa locale presso il Centro Arvedi, accompagnato dal direttore sportivo Nereo Bonato. Proprio il ds l’ha introdotto spiegando la scelta di portarlo a Cremona: «Siamo qui per presentarvi Matteo, il nostro acquisto numero sei che completa e migliora il reparto arretrato. Vogliamo mettere nelle mani del mister una squadra completa con sana competitività – Prosegue Bonato -. Negli ultimi 2 anni di B Bianchetti ha sempre vinto il campionato. Avevamo adocchiato il suo profilo da tempo, lui ha aspettato di vedere se ci fosse qualche offerta dalla A, ma quando questa opportunità si è allontanata c’è stato un forte riavvicinamento che ha concluso la trattativa».

PROGETTO – Una volta deciso di lasciare l’Hellas Verona in scadenza, Bianchetti si è guardato intorno per cercare altre occasioni in Serie A: «La mia preferenza sarebbe stata per la massima serie, ma nessun progetto mi soddisfava. Qui invece c’è tutto per far bene, la proprietà mi ha voluto tanto quindi ho detto subito sì. Il mio obiettivo è aiutare la Cremo a fare meglio dello scorso anno». La Cremonese è considerata da più parti una delle migliori squadre della cadetteria«Anche l’anno scorso a Verona eravamo tra i favoriti insieme al Palermo, poi abbiamo fatto molta fatica. L’importante è che si crei un gruppo solido e mi hanno detto che qua c’è già. La Serie B è un campionato molto livellato e non bisogna lasciare punti per strada».

RINASCITA – Il 2019 è stato, finora, l’anno della rinascita per Bianchetti: dopo due stagioni travagliate e l’infortunio che ha rischiato di compromettergli non solo la carriera ma anche la vita, nel corso dell’anno il centrale ha vissuto in pieno la promozione in A dell’Hellas, togliendosi allo stesso tempo altre soddisfazioni personali: «Quando ti dicono che rischi di non camminare più metti da parte il calciatore e al primo posto l’uomo. Prima di tutto ho cercato di tornare alla normalità, poi essere riuscito a giocare di nuovo è stata una cosa in più. Ringrazierò sempre lo staff, sono stati fantastici. Adesso arrivo a Cremona con entusiasmo, pronto per aiutare squadra e mister». La sua condizione fisica è tornata al top: «Quest’estate ho lavorato molto per rimanere in forma, devo solo riabituarmi al gioco di squadra».

DIFESA TOP – L’arrivo del classe ’93 rinforza il reparto difensivo, che già nella scorsa stagione si è rivelato punto di forza per i grigiorossi. Tra gli altri, Bianchetti ritroverà anche Caracciolo, con cui ha giocato a Verona: «Sarà bello lavorare con giocatori forti. Mi metterò a disposizione del mister». La difesa a 3 è una novità per il centrale: «Per me si tratta di un modulo nuovo, ma mi farà crescere dal punto di vista tecnico. Sono abituato a giocare a 2, dall’inizio ho giocato molto poco con quel modulo ma posso giocare in tutte e tre le posizioni arretrate».

EMOZIONE – La sfida di ieri sera tra Cremonese e Hellas Verona, che ha visto vincere i grigiorossi, ha scatenato tante emozioni diverse nel cuore di Bianchetti: «Rientrare al Bentegodi da avversario mi ha fatto un po’ di effetto. Siamo stati bravi a recuperare la partita e secondo me abbiamo anche meritato di vincere». Nel famoso “calcio d’agosto” la Cremonese non ha perso nemmeno una partita: «Il calcio estivo conta fino a un certo punto, dà autostima ma va preso con le pinze. Il campionato è tutta un’altra cosa e rientrano tanti fattori».


Fonte: dal nostro inviato al Centro Arvedi Lorenzo Coelli
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte CuoreGrigiorosso.com

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Cremo, oggi il ritorno al Centro Arvedi

Cremo, oggi il ritorno al Centro Arvedi