fbpx
Auguri ad Arini, il Samurai grigiorosso
Auguri ad Arini, il Samurai grigiorosso

Compie oggi 32 anni Mariano Arini, centrocampista grigiorosso e una delle note positive di questo difficile avvio di stagione

Il Samurai non molla mai. Questo è il soprannome di Mariano Arini per via del suo look simile a quello dei militari giapponesi presenti nell’epoca feudale. Il giocatore napoletano è alla sua seconda stagione alla Cremonese e ormai è diventato un perno del centrocampo, presenza indispensabile. E, con l’addio di Brighenti e la non sicura titolarità di Claiton, potrebbe spesso indossare anche la fascia di capitano.

In questa stagione, finora difficile, Arini è stato uno dei lati positivi, ottenendo quasi sempre la sufficienza e spesso facendo reparto da solo. Ha anche segnato un gol (abbastanza fortunoso ma pesante) nella trasferta di Verona, nell’ultima partita in panchina di Mandorlini. Questo è stato il suo terzo sigillo in grigiorosso, dopo le marcature a Salerno e contro l’Empoli nella passata stagione.

Arini ha confermato di essere un must per la categoria, giocatore esperto e che non si risparmia. Da novembre ha ritrovato come allenatore Massimo Rastelli, tecnico con il quale ha vinto il campionato di C nel 2012-13 ad Avellino e con il quale ha ottenuto due brillanti salvezze in B, sempre in Irpinia. Anche con Tesser e Mandorlini era titolare inamovibile, segno che è sempre stato l’anima della squadra a prescindere dalle gestioni tecniche.

Il presente (e si spera anche il futuro) per lui si chiama Cremonese.
Tanti auguri al guerriero grigiorosso Mariano Arini!

Redazione
Redazione

Potrebbe interessarti anche:

Cremo, tradizione molto negativa con l’Entella

Cremo, tradizione molto negativa con l’Entella