fbpx
Auguri a Ferraroni, il cremonese della Cremonese
Auguri a Ferraroni, il cremonese della Cremonese

Compie oggi 51 anni Ettore Ferraroni, cremonese doc e uno dei protagonisti degli anni d’oro della storia della Cremonese

Sostanza, passione, grinta, l’essere più che l’apparire. Questo era ciò che Ettore Ferraroni da Bonemerse metteva in campo. Queste qualità che spesso mancano ai giocatori del giorno d’oggi, erano presenti in Ferraroni, uno dei protagonisti degli anni d’oro della Cremonese.

Grigiorosso sin dalla nascita, ha fatto parte di quella storica formazione Primavera che nella stagione 1986-87 ha conquistato a sorpresa la Coppa Italia. Ai tempi lui era già tra i grandi però. Perché Emiliano Mondonico lo volle in prima squadra già da giovanissimo, facendolo esordire ancora minorenne a Pescara.

Rimase due anni tra la Primavera e la prima squadra per poi andare a farsi le ossa in C2 a Novara e in C1 col Derthona. Tornò all’ovile nel 1989 per restarci fino alla fine della carriera. Furono otto stagioni sull’ottovolante, con salite e discese rapide, con vette mai toccate prima e una sensazione di onnipotenza.

Ferraroni visse l’apogeo della Cremonese in prima persona. Giocò per molti anni in Serie A, non andando mai a segno ma facendosi sentire con la propria sostanza e il suo forte attaccamento alla maglia. Vinse l’Anglo-Italiano e diede un fondamentale aiuto alla squadra nella sfida contro il Tramnere, scavando una buca sul dischetto per impedire di far segnare il rigore agli avversari e così fu la Cremonese a passare.

L’ultima stagione fu quella della triste retrocessione in C1. I bei tempi erano finiti e Ferraroni appese le scarpette al chiodo nonostante la giovane età. Non abbandonò mai la Cremonese, però, squadra di cui è tifoso e che segue con grande passione anche oggi.

Tanti auguri ad Ettore Ferraroni, un giocatore attaccato alla maglia come pochi!

Paolo Castelli
Paolo Castelli

Collaboratore

Potrebbe interessarti anche: