fbpx
Armenia a CGR: «Stop della B decisione corretta»
Armenia a CGR: «Stop della B decisione corretta»

Il direttore operativo della Cremonese Paolo Armenia a CuoreGrigiorosso: «Decisione giusta per far ripartire il campionato alla pari. Nuovo focolaio? Non c’è un piano B»

In esclusiva ai microfoni di CuoreGrigiorosso, il direttore operativo della Cremonese Paolo Armenia ha commentato la decisione della Lega Serie B di sospendere temporaneamente il campionato fino al 1° maggio, data del ritorno in campo: «Decisione corretta, in modo tale che il campionato possa ripartire alla pari dando a tutte le squadre che devono recuperare delle partite la possibilità di farlo e permettendo al Pescara di terminare la quarantena» Tra le gare ancora da recuperare c’è Empoli-Chievo, attualmente sub iudice: «Resta una situazione da valutare per capire le tempistiche e far sì che quando si riprenderà verrà presa una decisione definitiva secondo i gradi di giudizio della Federazione».

PIANO B – Armenia, che ieri era presente in Assemblea insieme al presidente Rossi, prosegue: «Quando la Lega ha portato il tema sul tavolo è stata fatta una valutazione, e c’è stata la quasi totale unanimità su questo tipo di proposta. Solamente qualche società si è astenuta». Lo slittamento delle ultime quattro giornate è dovuto all’isolamento dei giocatori del Pescara, ma sorge un dubbio lecito: cosa succederà in caso di nuovo focolaio alla ripresa del campionato? «Non c’è nessun piano B, in questo momento è difficile prevedere cosa possa accadere».


Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte CUOREGRIGIOROSSO.COM

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche: