fbpx
Addio alla signora Carla, pezzo di storia della Cremo
Addio alla signora Carla, pezzo di storia della Cremo

Nelle prime ore di questa mattina è scomparsa la signora Carla, storica custode dello stadio Zini di Cremona

In mattinata è calato il sipario su una storia d’amore bellissima tra la signora Carla, la Cremonese, i suoi colori e la sua leggenda, lunga ben 96 anni. Stiamo parlando di una di quelle storie d’amore e di lealtà che solo il calcio è in grado di regalarci e di cui non si può non parlare, avendo segnato indelebilmente la nostra città e la nostra fede.

LA STORIA – La signora Carla Bonazzoli, figlia dello storico magazziniere grigiorosso, era nata il 23 novembre 1923 proprio all’interno dello stadio Zini di Cremona, dove è rimasta fino a poche settimane fa prima di andare in casa di riposo. Durante tutta la sua vita era rimasta accanto ai colori grigiorossi assistendo i giocatori fin da bambina, occupandosi della squadra lavando e rammendando le maglie, mentre la madre rattoppava i pantaloncini ai giocatori. Durante una recente intervista aveva dichiarato «Voglio morire di lunedì, quando il mondo del calcio è fermo. Per non disturbare nessuno». Il suo desiderio è stato esaudito questa mattina.

La redazione di CuoreGrigiorosso.com si stringe e porge le sue più sincere condoglianze alla famiglia della signora Carla ed ai suoi conoscenti. Anche la Cremonese, che ovvio che fosse, ha dedicato un pensiero sui propri canali social.

Redazione

Potrebbe interessarti anche: