Il punto sul mercato: c'è il Venezia per Denis. Oikonomou a Bari

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

11 gennaio, giorno 9 di calciomercato: El Tanque potrebbe essere il sostituto di Moreo, passato al Palermo.

Banner La Locanda del Contadino

Ufficiale l'acquisto della punta Moreo da parte del Palermo al Venezia in prestito con obbligo di riscatto, ma i rosanero non mollano neanche Puscas del Benevento. I lagunari, dal canto loro, vista anche la probabile partenza di Gejio verso Vercelli, stanno pensando di tappare i buchi con German Denis - cercato pure da Cremonese e Ascoli - più il baby Luca Vido. Colpo del Bari: ufficiale il passaggio del difensore greco classe '92 Oikonomou in prestito dal Bologna.

Luigi Scaglia lascerà Parma, probabilmente per andare al Foggia all'interno della trattativa che ha portato Vacca in gialloblù (stamattina è giunta finalmente la firma). Oltre all'ex Brescia, in Puglia dovrebbe arrivare anche Cinelli del Chievo ma in prestito alla Cremonese, la quale rischia di perdere pure Cavion (destinazione Bologna) e Scarsella (Trapani); torna dunque in auge Tommaso Bianchi dell'Ascoli. Chi, invece, lascerà Foggia è Chiricò, ad un passo dall'Entella, anche se su di lui c'è anche il Carpi che, oltre al possibile scambio Polidori-Nzola con la Pro Vercelli, ha sondato pure Arrighini (Cittadella) e Mchedlidze (Empoli). E' fatta anche per il centrocampista Emmanuello dal Perugia al Cesena, via Atalanta (che ne detiene il cartellino). 

Alla Ternana non basta Piovaccari, vuole comunque Vantaggiato. Resta in stand-by la trattativa per Palladino allo Spezia; il nodo resta l'ingaggio dato che il giocatore percepisce 300mila euro a stagione e in più chiede 1 milione lordo in caso di promozione. Frosinone e Kone (Kone) hanno già un accordo per l'estate, ma i ciociari insistono per averlo a gennaio pagando un indennizzo; ballano 100mila euro tra domanda e offerta, quindi hanno chiesto informazioni all'Hellas Verona per Fossati

Il Pescara procede sulla linea giovani, ed è pronta ad accogliere l'interista (ma in prestito al Benevento) Gravillon, giovane difensore centrale classe 1998. Giovani lo sono anche il centrocampista della Sampdoria David Ivan (classe '95) e il terzino mancino del Cagliari Miangue ('97), richiesti rispettivamente da Spezia e Cesena. Il Brescia, in ritiro a Latina, attende il ritorno in Italia di Cellino per piazzare i primi innesti di mercato (per ora non è stato concretizzato nulla), ma deve stare attento ai propri talenti: l'argentino Ferrante piace al Parma.